Uno dei paradossi della nostra società è che nonostante venga etichettata come società della conoscenza, nello stesso tempo è altresì evidente, così come per la parietaria erba comune molto diffusa, che anche la superficialità con la quale si approccia la cultura è evidente e diffusa, in particolare tra la generazione degli internettiani. Personalmente, sfruttavo ogni occasione per dialogare con i miei studenti e sensibilizzarli allo studio, sottolineando che loro erano fortunati e non lo sapevano e che ai miei tempi studiare era considerato un privilegio in quanto unica opportunità per ribaltare un destino di duro lavoro nei campi che sembrava segnato. Recentemente ho addirittura sognato che, nel mentre in una classe discutevamo sulle modalità di accesso al mondo del lavoro e sull’opportunità di fare il dipendente o l’imprenditore, uno studente del quarto anno, bocciato per due anni di seguito, il cui sogno era di aprire una rosticceria, disse, scatenando l’ilarità generale: <<Prof, io ho assolutamente bisogno del diploma e se anche quest’anno mi bocciate, mi scrivo ad una scuola parietaria… pago e il diploma me lo prendo alla faccia vostra!>> I compagni scoppiarono a ridere e cominciarono a prenderlo in giro. Lui non capiva e si guardava intorno cercando qualche indizio… Ritornata la calma, una compagna, scandendo le parole, gli disse: <<Si dice paritaria, non parietaria!>>

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...