Nel linguaggio moderno lo slogan è egemone. L’essenzialità, finalizzata ad una maggiore incisività, è diventata una consuetudine; grazie soprattutto ai cosiddetti “tweet”, ovvero messaggi di testo di lunghezza non superiore a 140 caratteri, inviati mediante “instant messenger”, e-mail o cellulare con lo scopo di comunicare informazioni in tempo reale.

  D’accordo che la semplicità paga sempre, ma l’esagerazione può risultare controproducente. Esporre un concetto nello splendore della completezza, senza reticenze e mutilazioni, è la ragion d’essere della cultura e crea l’uomo “sapiens”.

   Questa nuova frontiera del comunicare in tempo reale con un breve testo scritto, comunque non insidia l’innegabile egemonia delle immagini, bensì le legittima fornendo un supporto sinergico e ridimensionando di fatto la classica figura del “portalettere” che passava in bicicletta a consegnare la posta.

    Può essere considerata una delle tante rivoluzioni che hanno cambiato abitudini e stili di comunicazione dando un’accelerazione al processo di rinnovamento che investe tutti i settori della vita sociale.

   Ricordo ancora quando, qualche lustro or sono, le ragazze aspettavano con ansia sulla soglia di casa il passaggio del “postino” che consegnasse la sospirata lettera del fidanzato lontano, o la mamma che aspettava la lettera del figlio emigrato… Oggi, e lo dico con una nota nostalgica, non c’è posto per le romanticherie d’altri tempi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...