La filosofia è la messa in questione del senso comune. Filosofia è saper argomentare quello che si dice a prescindere dalla fede e dalle opinioni altrui. Filosofia è pensare con la propria testa e spiegare quello che si dice. Filosofia è assumere un atteggiamento critico. Critico vuol dire: quello che si dice ha un fondamento oppure è valido solo perché lo dicono tutti?

Si diventa filosofi nell’età adolescenziale che è il tempo della riflessione filosofica. Si nasce con una certa visione del mondo che è quella che apprendiamo dai nostri genitori e dal contesto culturale in cui siamo cresciuti, poi con l’adolescenza, grazie alla comparsa di quella dimensione rivoluzionaria che si chiama sessualità che obbliga a cambiare la visione del mondo, incomincia l’atteggiamento critico che mette in crisi la visione del mondo precedente. Crisi e critica hanno la stessa radice. Mentre prima si accettano le cose passivamente, nell’adolescenza, che è l’età della crisi, comincia l’atteggiamento critico che va dallo sbattere le porte quando si esce di casa, all’insultare i propri genitori. Il tutto è fisiologico, niente da condannare: se non lo si fa ora lo si farà dopo in maniera più tragica. Questo atteggiamento critico va a colpire l’esatta essenza della filosofia.

Che cos’è la filosofia?

È la messa in questione del senso comune. Filosofia è vedere se le cose che si dicono, se le opinioni diffuse, se la mentalità media, sono giustificate nelle proprie affermazioni oppure no.

Socrate quando discute in Grecia con i suoi allievi chiede loro: <<Che cos’è il bello?>> E tutti dicono che cos’è il bello, a seconda della loro convinzione e del loro parere. Socrate invece si definisce “dotto ignorante” perché è consapevole di non sapere niente e, alla domanda<<Qual è il tuo compito se non sai niente? Se non sei un sapiente?>>, risponde: <<I sacerdoti e i sapienti espongono la verità non i filosofi. Tenete presente questa differenza. Il sacerdote può insegnare la verità, il sapiente può insegnare una verità già confezionata, il filosofo no.>> Il filosofo accoglie l’opinione di coloro che ascoltano o di coloro che propongono un discorso intorno a qualcosa e, dice Socrate <<il mio compito è quello dei vasai che con la nocca del dito provano se il vaso è di vero bronzo oppure di altro materiale scadente. Vale a dire, io verifico se le vostre opinioni stanno in piedi da sole per la loro argomentazione, se sono prive di contraddizioni o se invece sono un sentito dire, oppure sono un’adesione ad una fede, oppure l’adesione ad un’autorità. Tutto ciò non interessa la filosofia. La filosofia nasce quando voi sapete argomentare quello che a prescindere dalla fede, a prescindere dall’autorità, a prescindere dall’opinione diffusa, a prescindere dalla seduzione degli effetti.>>

Fare filosofia significa pensare con la propria testa, commentare le proprie cose e, nel confronto del senso comune, che non è il buonsenso, assumere un atteggiamento critico. Critico vuol dire: quel che si dice ha un fondamento oppure vale solo perché lo dicono tutti? Questo è particolarmente significativo in un’età come la nostra dove le opinioni si formano attraverso la televisione e Internet, e si assumono semplicemente perché sono diffuse e non perché sono argomentate.

Siccome nell’adolescenza incomincia questo atteggiamento critico – bella la definizione del prof. Ferrara – “quest’età è l’età in cui si pone la domanda filosofica”. Poi magari la si abbandona e magari si rientra nel gregge. Ma nell’adolescenza non si è ancora pecore; si è soggetti pensanti perché inquieti, perché turbati, perché non ci si sta più nella visione precedente del mondo e ancora non si è costruita quella nuova. Quest’età dell’incertezza è la più feconda. I professori dovrebbero aver cura di quest’incertezza e di questa fecondità.

Detto questo parliamo di sapienza greca.

(continua)

 

Trascrizione integrale dal sito: [https://www.youtube.com/watch?v=tZc2n3wLMm8]

Relatore: Umberto Galimberti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...