Ettore Massarese

Quanne se fa scuro

‘a luce e’ Napule te resta ‘mpietto.

Tu t”a puorte dinto pure quanne chiove

te salva ‘o luccichio d’ ‘e lampare

luntano luntano miezo ‘o mare…

Po’ si tu vuo’ sta luce

a truove dinto a ll’uocchie d’ ‘e criature

ca te nquietano

scennenne pe’ viche e vicarielle

ma tu e’ perduone pecché so’

comme a tante friccicose fiammelle.

De notte, quanne nun ce sta cchiu’ nisciuno,

a luce argiento….

quanne schiove t’ ‘a porta ‘a Luna.

No Napule nun è cartulina

è nzeriusa dispettosa e bambina

e comme a tutte e’ criature millenarie

te sape raccuntà e’ storie cchiu’ varie.

No nun purtà na lanterna pe vedè

si a tiene mpietto sta luce sta dinto a te.

View original post

Un pensiero riguardo “‘A luce e’ Napule.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...