Il pelo perde il lupo ma non il vizio

   “È appena finito il congresso della nostra Federazione della stampa, che sarebbe poi il sindacato, e leggo che adesso lancia un “grido di allarme sulla professione”.  Dal resoconto ne esce un ritrattino degli uomini che fanno il mio mestiere deprimente: umiliati dall’editore, e dal direttore, che non vuole notizie o inchieste, ma pettegolezzi, ovviamente disprezzati dai potenti, che li vorrebbero al loro servizio, Continua a leggere “Il pelo perde il lupo ma non il vizio”